Logo Thus

Architecture, Design, Art, Lifestyle,
Communication around the world

THUS

The importance of photography. 6 reasons why they don’t publish your project EN/IT

With its high-speed reproduction and accessibility, a dizzying increase in photographic development is promoting a culture deeply rooted in the image. Thus, photography has become a universal meta-language, disseminated and understood by everyone, with its own identity, reaching a privileged role among other ways of communicating

Un vertiginoso aumento dello sviluppo fotografico, con la sua riproduzione ad alta velocità e l’accessibilità, stanno promuovendo una cultura profondamente radicata nell’immagine.  Così, la fotografia è diventata un meta-linguaggio universale, diffuso e compreso da tutti, con una propria identità, arrivando a ricoprire un ruolo privilegiato tra altri modi di comunicare

The way images are currently used in media communication is a case to be approached cautiously, both in the moment of production (shooting) and when receiving information. Today, more clearly than before, a high level of image consumption substantially influences how disciplines use this resource to be known and understood

Il modo in cui le immagini vengono attualmente utilizzate nella comunicazione mediatica è un caso da affrontare con cautela, sia nel momento della produzione (shooting) che al momento di ricevere informazioni. Oggi, e più chiaramente di prima, un elevato livello di consumo di immagini sta influenzando sostanzialmente il modo in cui le discipline utilizzano questa risorsa per essere conosciute e comprese

Since its origins, photography has been directly involved with architecture and art in general, replacing – and in most cases overcoming – the opportunity to verify the architecture or work through direct experience. Hence, the responsibility is both for those who reproduce the image and those who publish it

La risorsa fotografica è stata direttamente coinvolta con l’architettura e l’arte in generale, fin dalle sue origini, sostituendo e nella maggior parte dei casi superando, l’opportunità di verificare l’architettura o l’opera attraverso un esperienza diretta. Da qui la responsabilità sia per chi riproduce l’immagine sia per chi la pubblica

Currently, the dissemination of information in Architecture, Design, and art occurs increasingly through printed and digital means. Today, the socio-cultural evolution linked to technological development and, therefore, to exponential progress in delivery and accessibility to reach information place this discipline at the highest level of communication

Attualmente, la diffusione dell’informazione, nel settore dell’Architettura, del Design e dell’Arte avviene sempre più con mezzi stampati e soprattutto digitali. Oggi, l’evoluzione socio-culturale legata allo sviluppo tecnologico e quindi ad un progresso esponenziale nella consegna e accessibilità per raggiungere l’informazione, pongono questa disciplina nel livello più alto della comunicazione

In the initial publications, photography was placed side by side with technical drawings, and the image was only an explanatory complement. The same goes for publications in which the photos were bound to a central part with detailed captions that referred to a specific page and paragraph, making the understanding challenging to manage. The situation has been reversed in contemporary publications; descriptions are “captions” of the image which must speak for itself: the image becomes the story of a creative and design process 

Nelle prime pubblicazioni, la fotografia veniva affiancata a disegni tecnici e l’immagine né era solo un corollario esplicativo. Lo stesso vale per le pubblicazioni in cui le foto erano rilegate ad una parte centrale con precise didascalie che rimandavano alla pagina e al paragrafo specifico, rendendo la comprensione di difficile gestione. Nelle pubblicazioni contemporanee la situazione è stata capovolta, le descrizioni sono “didascalie” dell’immagine che di fatto deve parlare da sé: l’immagine diventa il racconto di un processo creativo e progettuale

It is clear that the photographic shot can no longer refer only to a “capture” of the moment in itself, but it’s the result of a storytelling process. It all begins with an inspection and a dialogue between those who must be able to interpret the space/work through the shot and those who have thought of it. Those photos will have to convey a story: direct, immediate, attractive

Da questo si evince che lo scatto fotografico, non può più solo riferirsi a una “cattura” del momento in sé, se non essere il risultato di un processo di Storytelling. Tutto comincia con un sopralluogo e con un dialogo tra chi deve riuscire ad interpretare lo spazio /opera attraverso lo scatto e chi invece lo ha pensato. Quelle foto dovranno trasmettere una storia: diretta, immediata, attrattiva.

From here, we can draw a series of consequences. The first is that such shots cannot be taken with only “a good camera” because many skills are required to photograph architecture, an interior, an exhibition. Like any professional, the photographer has a specialization. Architecture, interiors, nature, portrait, etc. Therefore, I recommend you always budget for contracting a specialized photographer to ensure that your project/work, once it is finished and doesn’t belong to you anymore, can do all the talking for your work, your profession 

Da qui possiamo trarre una serie di conseguenze. La prima è che tali scatti non possono essere fatti da chi ha solo “una buona macchina fotografica” perché per fotografare un architettura, un interior, una mostra, ha bisogno di tante competenze. Come qualsiasi tipo di professionista, il fotografo ha un settore in cui è più specializzato. Architettura, interni, natura, ritratti…etc. Vi consiglio pertanto di mettere sempre a budget la contrattazione di un fotografo specializzato per far si che il vostro progetto/opera, una volta terminato, e nel momento in cui non vi appartiene più, posso diventare portavoce del vostro lavoro, della vostra professione.

As Ex-Editors, there are some things we want to recommend to you. 

Often, a good project doesn’t get published because:

  • it just doesn’t have good photos; they “don’t make it.” Perhaps the photographer was unable to capture the essence of the project?
  • It only has vertical (or horizontal) photos. At the moment, the digital world is very diversified; some social networks indeed prefer the portrait mode, but many digital publications use flat cover images, those that must catch the eye and make you want to read the article. If such mages are missing, the publication of the project is jeopardized. During the shooting, make sure to have at least one horizontal and one vertical shot that alone can narrate the work during the shooting 
  • photos are in low resolution
  • photos are too dark 
  • Bad staging. What does it mean? Sometimes you want to be way too realistic and end up filling the scene with everyday objects. Wrong. Too many objects take attention away from the scene. Few, targeted, solitary. 
  • Anticipation of an upcoming blog: video. The digital newspapers now almost prefer this type of support or, in any case, use it willingly as a cover image or as a second image. Formats differ based on the platform used. If the budget is low for this additional service, you can still make amateur videos that you can use on social networks to promote yourself or pass them on to your press office, who will use them on their social networks!

Come Ex-Editors ci sono alcune cose che vogliamo consigliarvi

Spesso un buon progetto non viene pubblicato perché:

  • semplicemente non ha delle buone foto, perché “non rendono”. Forse il fotografo non ha saputo catturare l’essenza del progetto?
  • ha solo foto verticali ( o orizzontali). Dovete capire che il mondo digitale in questo momento è molto diversificato, è vero che alcuni social preferiscono la modalità verticale, ma molte testate digitali utilizzano immagini orizzontali di copertina, quella che deve saltare all’occhio e far venire la voglia di leggere l’articolo, mancando queste foto a volte viene pregiudicata la pubblicazione del progetto. Sempre valutare durante lo shooting di avere almeno uno scatto orizzontale e uno verticale che da soli raccontino l’opera
  • le foto sono in bassa risoluzione
  • le foto sono troppo buie
  • Un pessimo staging. Cosa vuol dire. Alcune volte si vuole peccare di troppo realismo e la scena viene riempita di oggetti del quotidiano. Sbagliato. Troppi oggetti tolgono l’attenzione dalla scena. Pochi, mirati, solitari.
  • Anticipazione di un prossimo Blog: Video. Le testate digitali ormai quasi preferiscono questo tipo di supporto o comunque lo utilizzano volentieri come immagine di copertina o come seconda immagine. Inutile dire anche qui che i formati sono diversi per le varie piattaforme. Nel caso in cui il budget sia ridotto per questo tipo di servizio aggiuntivo, potete comunque fare dei video amatoriali che potrete utilizzare sui social per promuovervi da soli o passarli al vostro ufficio stampa che li utilizzerà sui suoi social!

A good entrepreneur would say that part of the profits should be reinvested in advertising or marketing. In this case, the marketing department would tell you that it is necessary to make your work known in order to promote you as a designer/artist, and this happens …. through the images that represent and speak of your projects/creations

Un buon imprenditore direbbe che parte dei profitti dovrebbe essere reinvestito in pubblicità o nel reparto marketing, in questo caso, il reparto marketing vi direbbe che per promuovervi come “progettisti / artisti” ha bisogno di far conoscere il vostro lavoro e questo avviene….attraverso le immagini che rappresentano e parlano dei vostri progetti / opere.

Be your own marketing department and let the world out there see what you are capable of!

Siate il vostro ufficio marketing e fate in modo che il mondo la fuori possa vedere di cosa siete capaci!

Read also / Leggi anche:

Tips and Tricks from an Editor. Teodora Zapartan|Inspirationist EN/IT

Help me, Help you!

Increase your visibility.

Register your project with us, we’ll do the rest.

Join Thus. Become a Thuser!